Gioco di Ruolo che nasce nel 2007, creato dalla fantasia di Raffaela Grannò e Valentino Coratella, con l’avvento di giocatori e l’aiuto di tutti coloro che si sono appasionati il gioco ha visto molte facce e molte novità nel corso degli anni. A fine 2009 ha iniziato il restyling per la versione 2.0, con molte novità sia di gioco che grafico-programmative.

In un mondo sospeso nel tempo e dal tempo, dove tutto quello che è più ovvio forse non esiste e tutto quello che non è ovvio esiste. Lì in quel mondo c’è Elamshin, Capitale di un vasto Impero. Terre di sconfinata bellezza ma anche di ricche di insidie, che la bramosia degli esseri viventi ha trasformato lungo le Ere. Una Dea Benevola e una Dea Malevola a sorvegliare il destino di quelle terre, e a dettar legge, Divinità Maggiori e Minori pronte a giocare con gli esseri inermi che la voglia di sopravvivenza ha trasformato nelle generazioni.
Qui non sopravvive la specie più forte, neanche quella più intelligente ma solo quella pronta al cambiamento: l’evoluzione, parola misteriosa ma che ha reso gli uomini, prima razza di queste terre da secoli, versatili fino a riuscire a loro volta ad evolversi in altre specie. Ma il ciclo è ancora lungo, numerose specie appaiono e scompaiono, come soffio di vento sulle assolate terre, ma tutte prima o poi approdano ad Elamshin, baluardo di tutte le razze, rocca forte degli Imperatori di tutte le terre emerse. Tutte anche tu forse sarai fortunato di giungere in quel luogo, ma ricorda giovane avventuriero che, niente è mai come sembra, tutto muta e si trasforma, tu, stesso, dopo aver letto e assaporato tutto questo forse non sarai più come eri prima.


Yorusol
Il divino narratore

Breve accenno dell’Ambientazione  e Storia in ordine Cronologico:

Anno 165:
Per più di 170 anni le terre create dalla dea Sharaim furono assoggettate al volere dell’imperatrice Lucrezia. Un impero di creature dalla pelle violastra e dai bianchi capelli, abitanti del sottosuolo, delle caverne e delle miniere. Le grandi ricchezze estratte dai fedeli sudditi del regno portarono alla loro sovrana i mezzi per creare numerose armi e pagare numerosi mercenari oltre alle unità già in suo possesso. Un’avanzata senza tregua, il popolo degli Obscure guidato da Lucrezia, mietendo vittime e distruggendo città, cominciò a spostarsi di regione in regione. Coloro che si arrendevano venivano inglobati nella società, gli altri i ribelli, coloro che facevano resistenza venivano abbattuti senza pietà. Così spargendo il terrore e accumulando possedimenti, terre e giacimenti nel 169 dopo Lucrezia il regno aveva raggiunto il suo massimo apice. L’imperatrice Lucrezia ordinò allora di recarsi nella capitale vicina, ultimo baluardo delle terre libere, quindi il reame fu invaso e la sovrana ordino di radere tutto al suolo. Edifici e templi furono prima depredati e in seguito distrutti. Le divinità protettrici di quei luoghi, in collera con Lucrezia lanciarono una massiccia offensiva. Armate divine scesero dal cielo, enormi titani, mostri che il tempo aveva dimenticato…

Anno 170:
Ormai stremato da un lungo anno di guerra l’esercito Obscure decide di ritirarsi. Il viaggio verso le miniere, ormai unico luogo sicuro, decimerà di li a poco il resto delle armate… Giunti ormai a destinazione le unità superstiti vengono colte da un agguato ad opera di predoni. Lucrezia muore combattendo fino all’ultimo contro il capo dei nemici.

Anno 171:
Succede a Lucrezia Loviatar. Acclamata nella società Obscure come legittima erede al trono. Nello stesso anno in una città vicina numerosi e strani avvenimenti gettano l’inquietudine tra i villici. Un uomo di nome Deker sembra infatti stia creando strani esseri nell’accademia del loco.

Anno 172:
Deker sale al potere e viene eletto Arconte della città stessa dopo che tutti i rivali sono misteriosamente svaniti nel nulla. Lo stesso anno suo fratello Frederik viene nominato dal nuovo Arconte. Diventerà così capo delle milizie della regione. A poca distanza dal confine cittadino un’ambasciata Reptilia guidata dal capo tribù Vincent chiede un incontro con il signore della città. Si stringe un’alleanza e i Reptilia stabiliscono dimora lungo le sponde del lago situato al centro nord della regione.

Anno 173:
Gli esperimenti di Deker si fanno più costanti, strane creature cominciano a manifestarsi poco al largo della costa. Frederik viene sorpreso a bere il sangue di un prigioniero delle carceri militari. I soldati allarmati dal gesto del comandante cercano di sollevarlo dal comando e di rinchiuderlo. L’intera caserma risulterà il giorno dopo piena di cadaveri, si parlerà per giorni di un assalto nemico sfociato in tragedia. Unico superstite “Frederik”. Gli esperimenti di Deker continuano…

Anno 174:
L’Arconte sposta la sede dei suoi esperimenti più ad ovest, all’interno del bosco. Assume come guardia personale i combattenti Reptilia, i quali dimostrano grande entusiasmo e dedizione. Di li a tre anni cominciano a manifestarzi nel bosco presenze inquietanti. I villici della capitale affermano di aver visto gli alberi e le piante animarsi e vagare nel bosco. La vicenda e i curiosi vengono messi a tacere dai Reptilia. Tutto verrà archiviato come ” attacco di bestie feroci “. Per altri tre anni il bosco verra dichiarato zona vietata.

Anno 180:
Deker annuncia alla popolazione la riuscita di un importantissimo esperimento, la creazione di nuovi soldati e nuova forza lavoro completamente gratuita e assoggettata. Alla popolazione viene rivelata l’esistenza dei Plantageni. Nello stesso anno prendono servizio come maggiordomi e come guardie personali nella maggior parte delle famiglie nobili. Ben accolti per i bassi costi, avendo necessità solo di acqua per vivere, presto diventano numerosi perfino più degli abitanti comuni.

Anno 181:
Una grave crisi economica dovuta alla scarsità di risorse aurifere getta la capitale e i villaggi vicini nel caos. Ormai sono passati 11 anni dalla dipartita dell’imperatrice Lucrezia. Siede al trono Loviatar, rimasta nell’ombra delle miniere in attesa… Ormai la popolazione Obscure vanta nuovamente i numeri demografici per risalire in superfice e reclamare le terre conquistate 12 anni prima dalla madre.

Anno 182:
Gli Obscure risaliti in superfice reclamano il possesso delle terre, ma si trovano davanti numerose armate composte da varie razze. Alla testa degli eserciti il Comandante Frederik impone gravi perdite all’esercito di Loviatar. La guerra durata appena 3 settimane si arresta. Si formano due ambasciate per trovare un compromesso. Raccolte informazioni sulla situazione economica del paese L’Imperatrice propone all’Arconte di comprare il paese intero. La strana richiesta viene accettata da Deker senza ribattere. La clausola è che grazie alle nuove ricchezze in arrivo…. gli esperimenti continuino.

Anno 183:
Sale al trono della regione Loviatar come suprema Imperatrice, Deker rimane Arconte, Frederik resta al comando delle milizie e Vincent conserva l’autorità nella società reptilia. Lo stesso anno nell’accademia Deker viene trovato in stato semicomatoso avvolto da numerose fiale rotte, libri di magia e arbusti recisi. Ricoverato nella sua abitazione per più di un anno passa l’intera degenza a leggere libri arcani.

Anno 184:
Deker comunica all’Imperatrice che i nuovi plantageni golem sono pronti. Frederik riorganizza le armate forti di nuove reclute. Vincent estende i territori Reptilia fin su le sorgenti montane della regione. Loviatar si limita a puntare il dito su le carte geografiche sorridendo… E’ tempo di ricominciare dove mia madre si era fermata….

Anno 201:
Il presente. Avvicinandoti alle mura della capitale noti che dai cancelli aperti si intravedono esseri di ogni razza che vivono a stretto contatto, ogni passo che fai ti porta sempre più vicino. Ora stai per varcare quella soglia e uno dei 4 soldati di guardia voltandosi verso di te ti fa con aria amichevole: << Salve avventuriero mi chiamo Victor e sono lieto di accettare la tua domanda di ingresso nella città di Elamshin.>>

Attualmente Elamshin conta di proporre un gioco più epico e gothico, per incuriosire i suoi abituali fruitori e magari trovarne di nuovi.

Il gioco si svolge in chat-luoghi, dove ogni personaggio creato dal singolo utente può interagire come in una simil-sessione di D&D, descrivendo le azioni che compiono e seguendo delle regolamentazioni ben precise per evitare personaggi con poteri sopra alle loro abilità. Random i master fato, organizzano avventure all’interno del gioco portando a migliorare l’interazione e la fantasia, invece sempre attiva vi è una mini-quest autoperformante per il personaggio giocante (PG) nella loggia, facile da eseguire e soprattutto che porta all’accrescimento del proprio personaggio.

Il gioco propone una chat-locazione off game dove gli utenti con l’aiuto di guide presenti in gioco possono comprendere meglio le dinamiche di gioco, e soprattutto riuscire ad interpretare al meglio la razza designata per il proprio pg.

Gli utenti all’ingresso possono scegliere un mestiere, che aiuta soprattutto nei primi momenti di gioco a “sbloccare” la fantasia e interagire in modo coerente.

Tutto quello accennato qui lo troverete meglio spiegato e ampliato nella sezione “Guida al Gioco”.

Annunci