STORIA DI ELAMSHIN

la storia di elamshin si basa in termini di tempo con l’avvento al trono di Lucrezia, Matrona Obscure, madre dell’Imperatrice perchè figura realmente esistita e imposta agli storici dalla figlia. Le ere non sono ben definite, ma si può ben intendere che  si sono alternati momenti di pace a momenti di guerra devastante. Inoltre gli eventi non razionalmente spiegabili sono stati attribuiti a divinità grazie agli studi di teologi esperti.

Anno 100000 AVANTI LUCREZIA
Questa è una storia che ci riconduce indietro nel tempo fino a 1000 anni prima la nascita di Lucrezia, Sharaim e Miarahs, stanche dell’infinito nulla di cui era composto l’universo decisero di dare vita a un qualche cosa di nuovo. Il tempo scorreva oscuro e silenzioso, gli astri si susseguivano, nascendo e morendo. Enormi buchi neri inghiottivano distese di nulla e stelle. Galassie si sviluppavano e svanivano in migliaia di anni, eterno e estenuante il ticchettio delle lancette non scorreva mai abbastanza in fretta per la dea madre dalle due anime. Troppo snervante perfino per un Dio. Per più di 100 anni decisero sul da farsi, cosa creare? Come crearlo? Con quale scopo? Per di più tutto avrebbe dovuto essere un divertimento longevo, uno svago costruttivo che collimasse con le due metà di se stessa.

Anno 99900 A.L.
L’idea comparve così quasi per caso, mentre una gigantesca stella veniva inghiottita da un oscuro vortice di eternità. Creare una stella, ma solida, fredda e calda allo stesso tempo, che permettesse la vita di esseri sensienti. Creare un mondo, e popolarlo di creature, dotate di un libero arbitrio, restare a guardare. Curiosa Dea creatrice del mondo dove tutto lentamente prende vita.

Anno 99000 A.L.
Novecento anni sono passati dalla creazione del mondo. I cìeli sono azzurri di giorno e alle volte grigi e tempestati dal furore della madre, neri di notte e rosei al sorgere e all’imbrunire della stella che scalda le vite dei mortali. Grandi spiaggie di bianca sabbia arrestano il corso di limpide acque, oceani profondi e popolati da antiche creature. Calmi e perfetti come azzuree vesti di seta, furenti e scossi da divina collera come tentacoli di un Dio sopito si estendono lungo la maggior parte della superfice del globo. Alte montagne dette i pilastri del mondo di nero alabastro e solido granito, di tufo morbido e plasmabile, marmo, grafite e friabile calcare. Riparo di alcuni riparo di molti… Ai piedi dei giganti di pietra verdi vallate che si estendono a perdita d’occhio e suntuose brughiere, steppe aride e paludi vischiose dimora di chissà quali folli aberrazioni. Sparse per le terre di questo sopito mondo, grandi boschi e foreste ricchi di fitti intrecci di alberi e cespugli licheni e rampicanti di rara bellezza e rarità. Alte piante chiamate i giganti sovrastano le vallate….

Anno 98000 A.L.
Più di un millennio è trascorso dalla completa formazione del mondo, i cieli sono coperti da stormi di piccoli volatili che alle volte oscuran il sole più delle nuvole tempestose. Piccoli mammiferi attraversano il vasto mondo per tutte le sue distese, pesci di piccole e mastodontiche taglie nuotano modificando il corso della vita negli oceani. Tutto ciò alla dea madre non sembrò sufficente. Trascorsero anni, secoli e ancora un millennio, le creature del mondo da lei costruito non erano interessanti come si aspettava. Poche scelte, poche lotte fati gia scritti e recitati miglioni di volte da ciò che non poteva essere altro che un misero gruppo di “Animali”. Allora annoiata da tutto ciò che il creato era decise di creare una nuova razza, superiore per intelletto e capacità decisionale a tutte le altre.

Anno 97000 A.L.
I Primogeni, nati per volere superiore di un Dio, dotati di una saggezza superiore. 1000 di loro furono privati dell’infanzia, 500 Maschi e 500 Femmine, adulti già alla loro prima comparsa sulla terra. 30 inverni alla nascita. Pronti per procreare, già dotati della consapevolezza del mondo delle conoscenze e del loro uso. Con i primogeni comparve una prima grande città dono di Sharaim. Berlhai. Alte mura di bianco marmo, sovrastate da enormi torri di avorio intarsiato, vesti suntuose e cibi prelibati, fertili campi e verti giardini all’interno delle mura del luogo. Fontane ornate da statue di dei ancor poco noti… Per più di 2000 anni il popolo della dea continuò a vivere nella pace e nell’armonia donategli. Tutto ebbe termine il giorno che Miarahs decise di fare anch’ella un dono ai primi mortali della terra…. Donò loro l’ambizione, la lussuria, l’invidia, l’avidità… In soli 10 anni la città fu divisa da due fazioni e flagellata da omicidi e contese sessuali. I Primigeni si divisero fra buoni e malvagi.

Anno 94990 A.L.
Al termine dei 10 anni di conflitti interni la vita dei mortali fu sconvolta da un avvenimento fino ad allora sconosciuto…. La guerra. La prima grande guerra divise i figli di Sharaim un esercito al servizio della grande madre buona, intento a ristabilire la pace, opponendo una stregua resistenza all’esercito di Miarahs deciso a continuare le ostilità motivato da un insaziabile sete di potere. Trascorsero altri 10 anni e alla fine i cieli mutarono di colore, si squarciarono e da essi discese Russifel, Triste e pur furente Dio del terrore. La città fu distrutta e le fazioni messe in fuga, I giusti (gli uomini) si rifugiarono nelle grandi vallate prolificando e godendo dei frutti della natura, i malvagi (gli obscure) si ritirarono negli abissi del sottosuolo, mutando per adattarsi alla nuova dimora. La lussuria prese il sopravvento ed enormi masse demografiche cominciarono ad alimentare le schiere delle oscure creature.

Anno 93000 A.L.
La nuova civiltà nata sviluppò un ordine di tipo matriarcale. Furono proprio i maschi degli Obscure a decretare il cambiamento di status della loro socetà. L’enorme desiderio carnale provato dai maschi diede vita a lotte interne per il potere, fratelli, padri e figli arrivarono ad uccidersi pur di avere la femmina desiderata. Il continuo flusso di omicidi fra maschi ne determinò il calo demografico fino a pregiudicare la supremazia del sesso maschile. In aggiunta a tutto ciò le donne Obscure ben conscie del proprio potere sessuale riuscirono con grande facilità a soggiogare del tutto gli uomini, capirono che il piacere loro donato sarebbe stato ricambiato anche con la vita. Intrighi, religioni gerarchie, ricchezze, tutto sviluppato attorno ad una concezione di dipendenza dal piacere. I maschi fortemente deboli nei confronti di tali attrattive sessuali finirono col concedere loro stessi le chiavi del potere alle donne e in particolare alla nuova figura imperiale del popolo sotterraneo. Il primo re Obscure Draxsos I abdiga in favore della sua amante e sposa Krisha I, nasce la figura dell’imperatrice matrona della società Obscure, segno inequivocabile del posizionamento degli uomini un gradino più in basso dello donne.

Anno 92000 A.L
Per più di un millennio I Primigeni, separati in Obscure e Umani dominarono sulla terra, nel 92000 A.L Fa la sua comparsa la nuova schiera di creature meglio note come Reptilia. Enormi creature sui tre metri di stazza, umanoidi, bipedie quadrupedi, di chiara discendenza rettile. Tale razza trovo come massimo ambizione nella vita, il duello e la violenza, pur mantenendo un chiaro ordine sociale regolato da leggi e status. La loro società non seguì le orme degli antichi rimanendo un solido blocco raziale per tutti i millenni a venire. Famosi tra le creature del mondo come guerrieri di indiscutibile forza, ma raramente avvistati dagli umani per molti millenni. Lo status di queste creature generò una strana ma reale parità dei sessi. Gli adulti temprati da innumerevoli guerre, prendevano il nome di Sciamani nel caso dei maschi e di Madri nel caso delle femmine. Parteciparono se pur imparzialmente a quasi tutte le grandi guerre fra clan del pianeta.

Anno 70000 A.L.
Per svariati millenni i Reptilia vissero in pace con le altre speci del pianeta, una sorta di silente accordo di non belligeranza. Purtroppo a turbare questa pace raggiunta furono gli Obscure. Una grande caccia ai rettili fu indetta dall’imperatrice Kurisha II. Quasi un milione di reptilia furono uccisi nel corso di 20 anni. I più grandi Sciamani tra i villaggi dei rettili umanoidi decisero di prendere provvedimenti, una parte opto per radunare un esercito ben organizzato di alcune migliaia di esemplari, l’altra parte decise di ricorrere al potere mistico degli sciamani. Il gran consiglio dei capi reptilia organizzò il primo rituale al mondo di evoluzione divina, mille rettili furono selezionati tra i guerrieri più valenti e grazie all’intercessione con il grande Sakkhar evoluti in Drakkar (nome dato in onore al dio). Il rito durò per settimane, ma alla fine i mille campioni risultarono ben più forti del reptilia medio. Ora il nuovo esercito e le grandi armate dei rettili fronteggiò l’esercito obscure…. Gli abitatori delle profonte viscere della terra furono ricacciati e la loro imperatrice catturata e uccisa.

Anno 60000 A.L.
10000 anni sono passati dalla grande guerra. Tutte le razze coinvolte suggellano un trattato di non belligeranza ormai avendo dimenticato la violazione del precedente. Gli antichi Reptilia ormai ridotti a piccoli villaggi raggiungono il massimo calo demografico degli ultimi 20000 anni. Scompaiono quasi completamente le tribù dei Sensa coda, dei Crocomieri e quella degli Spaccagrugni. I Drakkar dal canto loro, decidono di ritirarsi tra le montagne in insenature e grotte ricavate artificialmente, formando così una società tutta loro.Avendo abitudini e stili di vita diversi dai Reptilia e non trovandosi nella loro società primitiva.

Anno 40000 A.L. Ventimila anni di esodo per gli umani, dopo le grandi guerre stanziati come reietti della socetà in piccoli villaggi, o in cerca di nuove terre come nomadi privi di patria. Raggiungono una coesione razziale solo dopo la comparsa di Ilianea. La giovane donna un tempo Obscure, tormentata dal male della sua società decise di cambiare, di mutare aspetto. Pianse notti intere cercando l’assoluzione per i misfatti del suo popolo, le divinità consce della sua diversità la graziarono rendendola pura. Il primo Kilin pensò Sharaim sorridendo. La nuova creatura nata guidò gli umani per quasi un secolo nella ricerca di una nuova patria. Dopo oltre 100 anni si spense senza adempiere al compito che si era prefissata. Sembrava una meteora ma Omkara aveva raccolto il seme e stava pronto a trasferirlo sulla prossima Obscure che ne fosse stata degna.

Anno 35000 A.L.
La grande carovana umana, i villaggi e tutti i popoli nomadi riconquistano una stabilità vitale. Architetti e alchimisti si adoperano per rifondare grandi e splendenti città. Ora gli uomini sono ricongiunti sotto numerose bandiere, e sotto numerosi e varei tipi di governo. Ancora una volta la razza umana dimostra di sapersi adattare ai cambiamenti, proprio come la dea madre si aspettava.
(Oscure vicende)
Sotto il periodo apparentemente felice e prospero una faccia oscura si nascondeva. Lotte interne per il potere stavano nascendo fra gli dei minori per il controllo del pianeta. L’ordine viene subito ristabilito dalla divinità minore Omkara, come protettore dell’armonia eletto da Sharaim il suo potere risulto indiscusso fra gli dei minori.

Anno 165 DOPO LUCREZIA
Per più di 170 anni le terre create dalla dea Sharaim furono assoggettate al volere dell’imperatrice Lucrezia. Un impero di creature dalla pelle violastra e dai bianchi capelli, abitanti del sottosuolo, delle caverne e delle miniere. Le grandi ricchezze estratte dai fedeli sudditi del regno portarono alla loro sovrana i mezzi per creare numerose armi e pagare numerosi mercenari oltre alle unità già in suo possesso. Un’avanzata senza tregua, il popolo degli Obscure guidato da Lucrezia, mietendo vittime e distruggendo città, cominciò a spostarsi di regione in regione. Coloro che si arrendevano venivano inglobati nella società, gli altri i ribelli, coloro che facevano resistenza venivano abbattuti senza pietà. Così spargendo il terrore e accumulando possedimenti, terre e giacimenti nel 169 dopo Lucrezia il regno aveva raggiunto il suo massimo apice. L’imperatrice Lucrezia ordinò allora di recarsi nella capitale vicina, ultimo baluardo delle terre libere, quindi il reame fu invaso e la sovrana ordino di radere tutto al suolo. Edifici e templi furono prima depredati e in seguito distrutti. Le divinità protettrici di quei luoghi, in collera con Lucrezia lanciarono una massiccia offensiva. Armate divine scesero dal cielo, enormi titani, mostri che il tempo aveva dimenticato…

Anno 170 D.L.
Ormai stremato da un lungo anno di guerra l’esercito Obscure decide di ritirarsi. Il viaggio verso le miniere, ormai unico luogo sicuro, decimerà di li a poco il resto delle armate… Giunti ormai a destinazione le unità superstiti vengono colte da un agguato ad opera di predoni. Lucrezia muore combattendo fino all’ultimo contro il capo dei nemici.
(Oscure Vicende)
L’attacco dei predoni sembra esser stato architettato dall’interno, voci non confermate sostengono questo, accusato di tale tradimento il custode della giovane Loviatar, il Maestro Andros. Tali voci saranno messe a tacere dallo stesso maestro obscure come dicerie infondate.

Anno 171 D.L.
Succede a Lucrezia Loviatar. Acclamata nella società Obscure come legittima erede al trono. Nello stesso anno in una città vicina numerosi e strani avvenimenti gettano l’inquietudine tra i villici. Un uomo di nome Deker sembra infatti stia creando strani esseri nell’accademia del loco.

Anno 172 D.L
Deker sale al potere e viene eletto Arconte della città stessa dopo che tutti i rivali sono misteriosamente svaniti nel nulla. Lo stesso anno suo fratello Frederik viene nominato dal nuovo Arconte. Diventerà così capo delle milizie della regione. A poca distanza dal confine cittadino un’ambasciata Reptilia guidata dal capo tribù Vincent chiede un incontro con il signore della città. Si stringe un’alleanza e i Reptilia stabiliscono dimora lungo le sponde del lago situato al centro nord della regione.
(Oscure Vicende)
L’intera accademia dei Maestri dell’Opus viene rasa al suolo. Tutti i maestri e gli alchemisti capaci uccisi. La struttura verrà pochi mesi dopo ripristinata, tutto l’organico dell’Opus reintegrato da nuove reclute.

Anno 173 D.L.
Gli esperimenti di Deker si fanno più costanti, strane creature cominciano a manifestarsi poco al largo della costa. Frederik viene sorpreso a bere il sangue di un prigioniero delle carceri militari. I soldati allarmati dal gesto del comandante cercano di sollevarlo dal comando e di rinchiuderlo. L’intera caserma risulterà il giorno dopo piena di cadaveri, si parlerà per giorni di un assalto nemico sfociato in tragedia. Unico superstite “Frederik”. Gli esperimenti di Deker continuano…
(Oscure Vicende)
Numerosi esperimenti nei laboratori di Deker danno vita ad altre strane creature, simili ad mammiferi carnivori nel volto, ma umani nel corpo. Creature in grado di mutare sembianze, aggressive per natura, ma non prive di logica razionale.
(Diario di Deker)
Non Capisco ho creato gli Emofagi con lo scopo preciso di superare gli umani ed abbatterne le debolezze, successivamente mi sono dedicato al soggetto conosciuto con il nome di Orlox. Pur essendo un alto membro di una corporazione di mercenari che uccidono a pagamento…. Non credevo di ottenere un simile risultato, mi sono ispirato agli animali feroci presenti in natura. Leoni, tigri, pantere etc, la loro struttura alchemica sembra incompatibile con quella degli emofagi…… Devo aver inavvertitamente dato vita ad una specie nuova… Frederik non sembra gradire molto la presenza di queste creature.

Anno 174 D.L.
L’Arconte sposta la sede dei suoi esperimenti più ad ovest, all’interno del bosco. Assume come guardia personale i combattenti Reptilia, i quali dimostrano grande entusiasmo e dedizione. Di li a tre anni cominciano a manifestarzi nel bosco presenze inquietanti. I villici della capitale affermano di aver visto gli alberi e le piante animarsi e vagare nel bosco. La vicenda e i curiosi vengono messi a tacere dai Reptilia. Tutto verrà archiviato come ” attacco di bestie feroci “. Per altri tre anni il bosco verra dichiarato zona vietata.

Anno 180:
Deker annuncia alla popolazione la riuscita di un importantissimo esperimento, la creazione di nuovi soldati e nuova forza lavoro completamente gratuita e assoggettata. Alla popolazione viene rivelata l’esistenza dei Plantageni. Nello stesso anno prendono servizio come maggiordomi e come guardie personali nella maggior parte delle famiglie nobili. Ben accolti per i bassi costi, avendo necessità solo di acqua per vivere, presto diventano numerosi perfino più degli abitanti comuni.
(Oscure Vicende)
Per mesi una voce è circolata tra i nobili della città, i plantageni si ribellano ai loro padroni, sembrano aver sviluppato una coscenza maggiore, desiderio di una vita propria, dimostrando pervino una morbosa curiosità per le arti intellettuali e combattive.

Anno 181 D.L.
Una grave crisi economica dovuta alla scarsità di risorse aurifere getta la capitale e i villaggi vicini nel caos. Ormai sono passati 11 anni dalla dipartita dell’imperatrice Lucrezia. Siede al trono Loviatar, rimasta nell’ombra delle miniere in attesa… Ormai la popolazione Obscure vanta nuovamente i numeri demografici per risalire in superfice e reclamare le terre conquistate 12 anni prima dalla madre.

Anno 182 D.L.
Gli Obscure risaliti in superfice reclamano il possesso delle terre, ma si trovano davanti numerose armate composte da varie razze. Alla testa degli eserciti il Comandante Frederik impone gravi perdite all’esercito di Loviatar. La guerra durata appena 3 settimane si arresta. Si formano due ambasciate per trovare un compromesso. Raccolte informazioni sulla situazione economica del paese L’Imperatrice propone all’Arconte di comprare il paese intero. La strana richiesta viene accettata da Deker senza ribattere. La clausola è che grazie alle nuove ricchezze in arrivo…. gli esperimenti continuino.
(Annotazioni tattiche di Frederik)
La guerra imperverza proprio a due passi dalle mura della capitale, tuttavia devo constatare che le armate Obscure non sono molto preparate alla guerra. Indubbiamente pari per numero e capacità a quelle umane in nostro possesso, ma inermi contro emofagi e reptilia. Quei dannati carnofagi, bestie da massacro, infrangono i ranghi, si muovono scordinatamente e per di più puzzano più dei cadaveri trapassati dalla mia lama. Gettano scompiglio anche tra le mie fila mi domando se Deker sappia ciò che ha creato, i dannati animali non sono altro che dei berserk inpazziti, una volta lanciati ignorano deliberatamente tutti gli ordini loro impartiti. Nonostante tutto credo che la guerra volgerà al termine con la nostra vittoria.
(Diario di Deker)
Dannati Carnofagi, ma cosa sta accadendo? Sono restii ad eseguire i miei ordini… Forse finita la guerra ordinerò a Frederik di sbarazzarsi di questi animali…. Forse…

Anno 183 D.L.
Sale al trono della regione Loviatar come suprema Imperatrice, Deker rimane Arconte, Frederik resta al comando delle milizie e Vincent conserva l’autorità nella società reptilia. Lo stesso anno nell’accademia Deker viene trovato in stato semicomatoso avvolto da numerose fiale rotte, libri di magia e arbusti recisi. Ricoverato nella sua abitazione per più di un anno passa l’intera degenza a leggere libri arcani.
(Diario di Deker)
Non sapevo nulla di questi testi alchemici, quello strano individuo aveva ragione, mai avrei sperato di imbattermi in simili libri di testo. Tuttavia rimane oscuro chi egli sia e perchè mi abbia donato tali pregiate rilegature…. Devo scoprire la sua identità, Orlox fa al caso mio…

Anno 184 D.L.
Deker comunica all’Imperatrice che i nuovi plantageni golem sono pronti. Frederik riorganizza le armate forti di nuove reclute. Vincent estende i territori Reptilia fin su le sorgenti montane della regione. Loviatar si limita a puntare il dito su le carte geografiche sorridendo… E’ tempo di ricominciare dove mia madre si era fermata….
(Annotazioni tattiche di Frederik)
L’imperatrice è determinata a riconquistare gran parte dell’impero perduto dopo la dipartita della madre. Mi domando se ciò sia possibile, grandi armate di tutte le razze ricoprono ora la maggior parte dei terreni liberi, enormi creature si aggirano sulla superfice dei continenti. Inutile perfino attaccare i villaggi liberi umani, sotto il vessillo di una grande armata sono riuniti quasi tutti gli uomini che non appartengono al nostro impero. Uno scontro ai numeri ci vede sfavorevole, credo che l’unica soluzione sia parlarne a mio fratello Deker, serve un incremento della creazione di unità combattenti.
(Oscure vicende)
Nel sottosuolo, all’interno delle cave usate dagli obscure, fedelissimi dell’imperatrice stanno realizando esperimenti alchemici. Tali come base partono dal concetto ideato da Deker di creature insettoidi sviluppate oltre la norma. Tuttavia sembra che l’Arconte abbia abbandonato gli esperimenti già da tempo. Il nome del proggetto “Vectral” è stato voluto da un anonimo mecenate.

Anno 185 D.L.
Voci su mutazioni alchemiche degli Idrora cominciano a diffondersi nei corridoi della dimora imperiale. Sembrerebbe infatti che le creature vincolate al mare siano ora in grado di muoversi liberamente su la superfice terrestre a loro pieno agio. L’Arconte Deker esterrefatto da tali rivelazioni ordina ai reptilia di Vincent un sopralluogo nelle zone linitrofe agli avvistamenti. La risposta dei rettili sarà “nulla di confermato”. Nel dubbio la zona per mesi fu messa sotto stretto controllo. Solo dopo 2 inverni si ottenne un riscontro visivo con quanto vociferato fino ad allora. L’Imperatrice allora informa la popolazione che la nuova specie è pericolosa perchè si serve di Idrora per aumentare la popolazione, sono alquanto piccoli e dispettosi. A tale popolo viene dato il nome di Amphibia.
(Diario di Deker)
Non riesco a capacitarmi di come sia possibile, è la seconda volta che una razza comare misteriosamente senza che io ne sia l’artefice. Forse la faccenda delle mutazioni alchemiche sta sfuggendo al mio controllo.
(Oscure Vicende)
Ancora una volta una figura misteriosa stringe la mano agli alchimisti Obscure elargendo grandi somme di denaro in nome dell’Imperatrice. Tuttavia sembra che di questo l’Imperatrice sia totalmente all’oscuro….. Il misterioso mecenate….
(Evento Nuziale)
Durante l’anno 185 Deker sposa l’mperatrice Loviatar e diviene lui stesso imperatore… L’intero paese viene sconvolto da continue apparizioni di strane creature. Nuove e strane bizzarrie vengono realizzate come doni per l’imperatrice sua moglie. Grandi feste e banchetti vengono celebrati per 3 mesi ininterrottamente. Il più grande matrimonio che la storia ricordi.

Anno 201 D.L.
Il presente. Avvicinandoti alle mura della capitale noti che dai cancelli aperti si intravedono esseri di ogni razza che vivono a stretto contatto, ogni passo che fai ti porta sempre più vicino. Ora stai per varcare quella soglia e uno dei 4 soldati di guardia voltandosi verso di te ti fa con aria amichevole: << Salve avventuriero mi chiamo Victor e sono lieto di accettare la tua domanda di ingresso nella città di Elamshin.>>

Annunci